Risotto zucca, funghi e chips di parmigiano

Risotto zucca e chiodini con chips di parmigiano

Un primo piatto dai sapori e colori autunnali che scalda il cuore solo a guardarlo.

Ingredienti per 2 persone:

140 gr di riso Carnaroli

100 gr di zucca

100 gr di funghi chiodini

50 gr di parmigiano

prezzemolo

brodo

olio

pepe

sale

vino bianco

Preparazione:

Dividi la zucca in 3 parti: una parte tagliala a cubetti grossolani, cuocili a vapore e poi frullali con sale, pepe e un filo d’olio. Taglia la seconda parte a piccoli cubetti e passali al forno con olio e rosmarino finche non diventano dorati (ci serviranno per la decorazione).  Infine riduci la restante parte in cubetti di circa 1 cm, e cuocili in padella con un cucchiaio d’olio. Tosta il riso sempre nella padella con i cubetti di zucca, sfuma con il vino, prosegui con il brodo e verso metà cottura aggiungi la purea di zucca (lasciane da parte un cucchiaio per la mantecatura finale).

Nel frattempo cuoci i funghi in una padella con olio, sale, pepe e prezzemolo per circa 15 minuti.

Prepara le chips di parmigiano versando un cucchiaio di parmigiano alla volta su una padella antiaderente ben calda, una volta sciolto gira la cialda a cuocila dall’altro lato; poi toglila dalla pentola e lasciala raffreddare su carta da forno.

Una volta cotto il riso impiatta il tutto: sul fondo del piatto disponi il riso e decora con i funghi e le chips di parmigiano. Buon appetito!!

Foto e ricetta di Federica Locarno (Instagram: _beautyfoodchicca_)

Curiosità:

Zucca:La zucca non è altro che il frutto maturo, o meglio lo sviluppo in crescita della piccola e verde zucchina.

La polpa di zucca è ipocalorica e assai digeribile, ideale nell’alimentazione dei bambini e delle persone anziane. È indicata nella prevenzione delle malattie degenerative per il ruolo che svolge contro i radicali liberi. Le vitamine in essa contenute, infatti, agiscono come protettori della salute.

Importante il contenuto di potassio per mantenere un corretto equilibrio idrico dell’organismo e delle mucose.

I semi (ma non la polpa della zucca) sono una grande fonte di magnesio, che aiuta soprattutto il sistema cardiocircolatorio, regolandone la pressione sanguigna e contribuendo a prevenire molte conseguenze anche gravi. Il magnesio interviene anche nella corretta formazione delle ossa e dei denti e nella regolazione delle funzioni intestinali.

Le zucche hanno un basso apporto calorico in virtù della presenza nella polpa di un’alta concentrazione di acqua (circa 94%) e di una bassissima percentuale di zuccheri semplici.