Dimagrisci con la corretta frequenza cardiaca

Dimagrire sfruttando la frequenza cardiaca?

Certo! L’importante è sapere come gestirla al meglio e dotarsi di strumenti per monitorarla (cardiofrequenzimetro da braccio o toracico).

L’attività fisica, abbinata a una corretta alimentazione, è fondamentale per rimettersi in forma, ma per raggiungere gli obiettivi prefissati è fondamentale capire qual è l’attività più adatta per noi e, nel caso del dimagrimento, saper sfruttare la frequenza cardiaca.

Per dimagrire è infatti importante lavorare in regime aerobico, mantenendo una frequenza cardiaca pari a circa il 60-70% della frequenza cardiaca massima, oltre questo limite il corpo inizia invece a consumare zuccheri anzichè bruciare i grassi.

Per ottenere risultati migliori è utile abbinare resistenza ad esercizi ad alta intensità (con frequenza cardiaca pari al 80-90% ), portando così il nostro organismo a bruciare grassi  anche nelle ore successive all’allenamento.

Non ti piace correre, ma vuoi perdere peso? Scegli l’allenamento HIIT (High Interval Intensity Training). Anche in questo caso però è fondamentale dosare correttamente la frequenza cardiaca per riuscire a dimagrire.

L’HIIT, infatti, è un allenamento ad intervalli e ad alta intensità: alterna 30 secondi di attività che aumenta la frequenza cardiaca (scatti o esercizi di forza), a 1 minuto di attività aerobica che la abbassa (camminata o cyclette). Queste variazioni di frequenza cardiaca vi permetteranno di bruciare grassi più rapidamente che con la sola attività aerobica.

Un altro momento importante è il riscaldamento,  bastano 5-10 minuti al fine di aumentare la frequenza cardiaca in modo graduale senza sottoporre il cuore a sforzi improvvisi.

Con la telemetria cardio, in ogni momento, verifichi la qualità del tuo allenamento e puoi essere certo di puntare ai tuoi obiettivi personali lavorando sempre in sicurezza.

Al LIFE abbiamo a cuore la tua salute, prenota il tuo test di soglia cardiaca e allenati divertendoti insieme a noi!